4295 visitatori in 24 ore
 177 visitatori online adesso


Stampa il tuo libro



Massimiliano Moresco

Mi chiamo Massimiliano Moresco, sono nato a Genova nel 1976. Potrei iniziare la mia biografia dicendo “fin da quando ero piccolo, anzi in culla, anzi prima della nascita, ho avuto una naturale propensione per la scrittura.” Che poi, tra l’altro, perlomeno nel mio caso, non è nemmeno vero. Anzi. In ... (continua)


La sua poesia preferita:
Come Prévert
Egli gridò,
gridò il suo sdegno
al cielo
per un mondo
ridotto a stagno
con rane saltellanti
dal suo sé
così distanti.

Però sorrise
al confine dei monti
che celava
i suoi racconti
le sue...  leggi...

Nell'albo d'oro:
Io e la mia ombra
Fummo silenzi ostili
e tu su me,
ombra avvinghiata,
armatura sventrata
per poco avvolgesti i miei canti.

Fosti un corno che fiutava l'aria
ed ogni fiato seminava furia
dov'io mangiai di sbieco
la valvola della tua anima svuotata....  leggi...

Occhi di seta
Quando parli col pensiero in grembo
e la tua voce si diffonde profonda
come la pianta che radice affonda,
il tuo timbro è poesia.

Quando il tuo sorriso di mezzaluna
lampeggia sorridendo nei cieli neri
illuminando quegli oscuri pensieri,
la...  leggi...

Cosa sarà
Cosa sarà del lungo silenzio
quando sarà violato dalle parole
quando saremo in un campo di viole
a morire soli come Soli tra le stelle.

Cosa sarà del furore delle vette
quando il rumore diventerà fragore
quando saremo...  leggi...

Una dolce preghiera
E' una dolce preghiera
l'accovacciarsi di un figlio
nel grembo di madre.

E' un dolce sognare
sentir quei palpiti
fin dai primi vagiti
di sospiri e aliti.

E' una speranza d'immenso
quel dolce cantare
quel suono che sale
e nel quale...  leggi...

Ali di cigno
Occorre essere un po incoscienti
per essere almeno ridenti
per spiccare il volo con ali di cigno
per smembrare quel viso
col tempo, divenuto arcigno,
per essere ruscello che solca praterie,
diventare quella prateria che si liscia
con il dolce palmo...  leggi...

Genova
Genova la tua bocca
è uno specchio grigio
che inghiotte, in gola vorace
ogni sussulto di marea.

La vedi dal mare, distesa
sperse case accatastate come legna
una sopra l'altra, sparse.

Genova difesa da densi muri
noncurante, senza...  leggi...

L'anima mercuriale
Quanta amarezza trascino tra le stanche braccia
quanto tormento assegno al mio cuore
acciottolo pensieri nel sentiero dell'anima
per favorire i suoi rotondi ghirigori.

Sono una spugna che assorbe dolore
traggo dall'esistenza stille di sudata...  leggi...

Voglio strisciare
Voglio strisciare
per annichilire il mio orgoglio
sfrontato, teso, avvolgente.
Rido in faccia al mio avversario
nel becero duello apparentemente vario
nell'umiliazione, sconfitto oltre il pudore,
leggo sulla sue ciglia a mezzaluna
stordente...  leggi...

Massimiliano Moresco
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Come Prévert (10/03/2014)

La prima poesia pubblicata:
 
Maestri (10/12/2012)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Vena (21/03/2018)

Massimiliano Moresco vi consiglia:
 L'inchino del sole (02/01/2013)
 Lieve (23/12/2012)
 Una goccia sospesa nell'immensità (07/01/2013)
 Il cielo nel nido della mano (23/07/2013)
 Maledetta bolla di sapone (05/06/2013)

La poesia più letta:
 
Come Prévert (10/03/2014, 3731 letture)

Massimiliano Moresco ha 9 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Massimiliano Moresco!

Leggi i segnalibri pubblici di Massimiliano Moresco

Leggi i 1628 commenti di Massimiliano Moresco


Leggi i racconti di Massimiliano Moresco

Le raccolte di poesie di Massimiliano Moresco

Massimiliano Moresco su Facebook


Autore del giorno
 il giorno 05/02/2017
 il giorno 30/01/2016
 il giorno 23/01/2015
 il giorno 16/01/2014

Autore della settimana
 settimana dal 22/09/2014 al 28/09/2014.
 settimana dal 28/04/2014 al 04/05/2014.
 settimana dal 02/12/2013 al 08/12/2013.

Seguici su:




Ti piace come scrive poesie Massimiliano Moresco? Allora clicca su questo pulsante per condividere su Google+.

Cerca la poesia:



Massimiliano Moresco in rete:
Invia un messaggio privato a Massimiliano Moresco.


Massimiliano Moresco pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

Aquilonefelice.it AquiloneFelice.it

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

Gli ultimi filibustieri

"Gli ultimi filibustieri" è il quinto ed ultimo romanzo del ciclo dei corsari delle Antille scritto da Emilio (leggi...)
€ 0,99


Questa poesia è pubblicata anche nel sito RimeScelte

Massimiliano Moresco

Io e la mia ombra Introspezione
Fummo silenzi ostili
e tu su me,
ombra avvinghiata,
armatura sventrata
per poco avvolgesti i miei canti.

Fosti un corno che fiutava l'aria
ed ogni fiato seminava furia
dov'io mangiai di sbieco
la valvola della tua anima svuotata.

Lasciasti belle ferite però,
illuminate come quelle pulsazioni
in grado d'alimentare
l'ostracismo verso noi stessi.

Mai facesti sapere il motivo
per cui il mio carapace
apparve così lucido
forse per non avere appigli
coi quali dilaniare me stesso.


Massimiliano Moresco 25/08/2014 10:56| 10| 2240

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.


 
Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«eterno dilaniarsi tra l'essere e l'esistere in questi versi di una poesia che coglie l'intimo sfogo del nostro eccellente poeta. Un genio che nella sua visione della vita approda a uno spleen che fa di lui un vero 'ribelle'»
Merlino (27/09/2016) Modifica questo commento

«forse la fine di un amore ed i sapori che lascia, le ferite, le erbe taglienti che hanno segnato la pelle. Sofferta»
Club ScrivereStefano Canepa (28/08/2014) Modifica questo commento

«"Silenzi ostili" "ombra avvinghiata", ferite... sembra di assistere ad una battaglia, guerriero nero contro guerriero bianco, un inizio quasi claustrofobico con quell'ombra addosso che non molla, ma dopo essersi azzuffati riprende il dialogo e il tono diventa quasi da amici "ne lasciasti di ferite eh?"
Dualismo coabitativo spesso difficile specie se all'interno della stessa corazza! Very good»
Club ScrivereCarla Colombo (25/08/2014) Modifica questo commento

«Un tema difficile e complesso, introspezione molto profonda e conflittuale, l'ombra di noi stessi, ciò che siamo e vorremmo (o dovremmo? ) essere o apparire. In fondo il nostro "io " è quello che più ci fa soffrire molto spesso. Una gran bella poesia»
Club ScrivereFranca Donà astrofelia (25/08/2014) Modifica questo commento

«Una battaglia silenziosa e sofferta quella con il proprio io: una battaglia che esilia pur di carpire l’essenza del proprio essere. Un conflitto lucido per non annullarsi durante la ricerca.»
Claretta Frau (25/08/2014) Modifica questo commento

«Coesistere con qualcosa che ci opprime con la sua presenza muta e inquietante, ma necessaria è come vivere in una prigione. In questi versi vedo quest'ombra come il ricordo di qualcosa che non si riesce a staccare dalla propria memoria e che continua a seguirci ed a tormentarci.
Da un altro punto di vista, quest'ombra è quel lato della nostra anima che sembra non obbedire alla nostra volontà e vive di una vita propria che, spesso, sembra andare contro di noi.
Versi che inducono in molte riflessioni.»
Azar Rudif (25/08/2014) Modifica questo commento

«Io interpreto questo: ho un sopranome " tartaruga rossa" rossa per i miei capelli datomi dagli amici d'infanzia... tartaruga perché la mia natura è, non ostante un flebile corpo da comune mortale, mi faccio scudo della corazza, questo non significa essere meno vulnerabili, ma proteggere l'anima per farla vivere fin che si può. Ci metto spesso l'anima, nelle cose che faccio e nelle persone che amo il discapito è rimanerne feriti quando si crede troppo o ci si aspetta troppo da quello o da chi in cui si crede e ci delude, questo fa male. Un guscio che protegge e ripara a me serve anche se non è una soluzione.»
Club Scriverepiera tola (25/08/2014) Modifica questo commento

«Tema complesso, sofisticato, forse spinoso per questo, un po' spaventevole; l'ombra come metafora del corpo e viceversa, la proiezione della propria coscienza sulla realtà visibile circostante, oppure l'incarnazione, l'idea della coscienza che prende una forma ed una dimensione corporea; piaciuta moltissimo, fiocco rubicondo!»
andrea ristori (25/08/2014) Modifica questo commento

«Continua Massimiliano in questo percorso vero ed un po' dilaniante nel saper scorgere le nude verità che si nascondono nel proprio essere... pure in quell'ombra che mai si stacca.
Un rapporto conflittuale fatto di involontari silenzi e di mute urla provocate dall'incapacità di imporsi e vincere di fronte alla lucida opacità dei nostri giorni.»
Club ScrivereRiccardo Ruschetti (25/08/2014) Modifica questo commento

«Mi sembra di capire che in queste efficaci frasi ci venga proposta l'eterna contraddizione dell'uomo tra la logica del pensiero e le pulsazioni dell'anima. Spesso una prevale sull'altra creando sensazioni che a volte ci appagano mentre in altre ci logorano l'esistenza. Sempre molto capace l'autore nel creare al lettore interesse e stimolo alla riflessione.»
Club Scrivererita iacobone (25/08/2014) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Introspezione
Ho bisogno di una strizzacervelli?

Tutte le poesie



Premio Scrivere 2013
Diversamente abile Oltre la porta (Riflessioni)
Stella Tema libero

Massimiliano Moresco
 I suoi 2 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Voci (08/01/2015)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
Microchip (27/03/2015)

Il racconto più letto:
 
Voci (08/01/2015, 662 letture)


 Le poesie di Massimiliano Moresco



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2018 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it